All’asta un pezzo di storia!

inviato da:: In: Uncategorized 11 Ott 2016 Commenti: 0

BIBBIANO. Amos Dall’Orto, Super Egeria, Lambertenghi, Rapida di Lusso. Sono i nomi antichi di alcune macchine tipografiche. Sono pezzi di storia ammassati in un angolo in attesa di venire comprati da qualcuno che possa custodirli e ammirarli.
Il Comune di Bibbiano li aveva acquistati nel 2001 da una storica tipografia di Reggio, con l’intento di costruire un museo nelle ex scuole elementari di Barco. Anno dopo anno, però, le esigenze sono cambiate e le macchine sono rimaste nel dimenticatoio.
«L’attrezzatura era stata comprata dalla vecchia amministrazione per allestire un museo nelle scuole elementari di Barco – spiega il sindaco di Bibbiano, Sandro Venturelli – ma poi il progetto è stato accantonato. Ora le ex scuole elementari ospitano al piano terra un circolo sociale Arci, una palestra e la sede dell’Avis; al piano superiore ci sono invece gli uffici per l’Unione dei Comuni della Val d’Enza. Non avendo più uno spazio per allestire un museo o una mostra con intento didattico, abbiamo deciso di vendere le macchine tipografiche».
Il primo bando è stato rivolto a musei, associazioni pubbliche e soggetti che potessero mantenere il progetto originale. «Ma – continua il sindaco Venturelli – nonostante ci sia stato molto interesse e i prezzi fossero contenuti, non abbiamo concluso nulla e le macchine non sono state vendute. Ora abbiamo aperto un nuovo bando ai privati. Speriamo in qualche appassionato o in qualche collezionista».
Il materiale in vendita è composto principalmente da centinaia di caratteri in legno e piombo con relative cassettiere, un torchio/pressa di legatoria in legno, una pressa “Amos Dall’Orto” risalente al 1857, una macchina tipografica automatica Nebiolo (modello “Super Egeria”) del 1965, una macchina tipografica Lambertenghi, una macchina automatic a Nebiolo (modello “Rapida di Lusso”) del 1932, parecchie macchine da legatoria, cucitrici e perforatrici.

Lascia un commento

Devi effettuare il login per postare un commento

Articoli correlati